Oney Tapia: il Campione più forte del buio

TAPIA

“Ho toccato con mano ciò che mai avrei immaginato e cioè che la vista può essere una distrazione e persino un limite” Oney Tapia

Oney Tapia è arrivato in Italia da Cuba nel 2002 per giocare da professionista, prima in una squadra di baseball e poi di rugby. Tuttavia nel 2011 un gravissimo incidente sul lavoro ha cambiato per sempre la sua vita: mentre stava lavorando come tree climber alla potatura di un albero, un tronco cadde sul suo volto causandogli lo scoppio dei bulbi oculari e conseguentemente la perdita della vista.

All’improvviso il buio avvolse il suo mondo, costringendolo a fare i conti con la cecità, una condizione nuova e drammatica. Per un uomo d’azione, atletico e instancabile, è stato difficile scendere a patti con una realtà durissima e all’inizio totalmente sconosciuta: senza vedere, fare le cose di tutti i giorni, anche quelle semplici e banali, è diventata la più grande delle sfide. Oney Tapia decise di non abbattersi e di dedicarsi anima e corpo allo sport, in particolare il lancio del disco e il getto del peso, per tirare fuori l’energia e la voglia di fare. Così è riuscito a ritrovare la gioia di essere vivo, oltre a capire la straordinaria opportunità che questo incidente – “una benedizione”, come ama definirlo lui – gli ha dato: la possibilità di conoscersi meglio, di capire le sue potenzialità, di trovare un nuovo equilibrio interiore. Grazie ai duri allenamenti e alla sua forza di volontà, Oney è riuscito a vincere tre medaglie d’oro agli europei paralimpici (due a Grosseto nel 2016 e una a Berlino nel 2018) nonché la medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016. Agli Europei di Berlino ha anche stabilito il Record del mondo di lancio del disco paralimpico (categoria F11) con la misura di 46,07 metri.

Oney Tapia, che ha voluto raccontare la sua incredibile storia nel libro “Più forte del buio. Niente può fermare i sogni”, svolge anche l’attività di tutor motivazionale: durante i suoi numerosi incontri in eventi e manifestazioni con disabili e non, trasmette forza, coraggio e un’incredibile voglia di vivere a tutti i presenti.

Il Museo della Resilienza è fiera di custodire il disco con cui Oney Tapia ha ottenuto il suo primo trionfo internazionale: la medaglia d’oro agli Europei Paralimpici che si sono svolti in Italia nel giugno 2016. Oltre alla sua firma, Oney ha voluto ricordare la misura del suo miglior lancio in quella competizione (42,56 m) che gli ha consentito di salire sul gradino più alto del podio.

CURIOSITÀ

Oney Tapia oltre ad essere un grande atleta è anche un appassionato di ballo. Nel 2017 ha partecipato al programma televisivo su RAI 1 “Ballando con le stelle”, vincendo quella edizione con il 65% delle preferenze da parte del pubblico. Visibilmente emozionato, al momento della premiazione ha dedicato la sua vittoria a tutti i ragazzi disabili.

RINGRAZIAMENTI

Grazie di cuore a Oney Tapia per aver donato al Museo della Resilienza il disco con cui ha vinto il suo primo oro in una competizione internazionale, dimostrando una generosità e una sensibilità veramente straordinarie. Caro Oney, sei davvero una persona speciale!

Oney consegna Milano 20 giugno 2019
L’emozionante momento in cui Oney Tapia ha consegnato il suo disco al Museo della Resilienza

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close